AVIS MONTEGROTTO - Avis Montegrotto Terme

Vai ai contenuti

AVIS MONTEGROTTO

CHI SIAMO > AVIS MONTEGROTTO

Nasce nei locali della trattoria "Alle Cave" sita in frazione Turri a Montegrotto Terme, ufficialmente fondata il 15 Novembre 1964 presso i locali del Cinema Arlecchino di Montegrotto Terme con la firma dell’atto costitutivo da un gruppo di 34 pionieri (padri fondatori) desiderosi di fare qualcosa di concreto per gli altri, l’Avis (Associazione Volontari Italiani del Sangue) di Montegrotto conta attualmente 600 donatori (donne e uomini).
Elegge il suo primo Consiglio Direttivo provvisorio, composto da: Presidente Carmignoto Dr.Albano, Vice presidente Vittorio Marcadella, Segretario Baccarin Carlo e i Consiglieri Brusamento A., Masin G., Ferri L., Savin A., Marcadella M. e Toffano G.

Dall’esiguo numero iniziale dei 34 fondatori, di cui 12 ancora fra noi e che saranno insigniti di una particolare benemerenza domenica 23 novembre 2014, si è passati – come già detto – a 600 donatori. Dalle 34 donazioni di sangue iniziali si è passati a oltre 1.000 donazioni all’anno. Il numero complessivo di donazioni in questi 50 anni supera le 25.000: qualcosa come oltre 12 tonnellate di sangue e plasma donato all’Ospedale Civile di Padova.
L’Avis di Montegrotto Terme mette a disposizione dei donatori e degli aspiranti donatori una costante consulenza medica, esplicando in tal modo anche un servizio di medicina preventiva.
L’Associazione sanpietrina si distingue anche per la sua capacità di attrarre donatori residenti nei comuni limitrofi, grazie ai servizi medici gratuiti che offre come: visite, esami, ECG, prenotazione donazioni. Altri dati ci dicono che in questi 50 anni i donatori sono stati 1.700 e che la quota rosa, altissima, tocca il 30% del totale.
In questi 50 anni alla guida dell’Avis si sono succeduti 6 Presidenti. L’attuale Presidente Claudio Lazzaro, guida l’Associazione dal 2013 coadiuvato da 14 Consiglieri, tutti volontari e senza alcun emolumento.
Negli archivi del sodalizio è conservato gelosamente l’atto costitutivo con la firma autografa del fondatore dell’Avis nazionale, Dr. Vittorio Formentano, fondazione avvenuta a Milano nel 1927.
Dall’Avis di Montegrotto Terme si sono staccate le Avis consorelle di Due Carrare (1972) e di Abano Terme (1974).
Per quanto attiene al sito delle sedi, l’Avis è stata allocata dapprima nella casa del medico condotto in Viale Stazione, poi dal 1966 al 1998 nella Casa dei Servizi Sanitari in Via Plinia ed infine dal 1998 nell’attuale sede costruita a norma per l’attività donativa di Via Diocleziana 4.
Compito principale ed essenziale dell’Avis è la sensibilizzazione al dono del sangue presso la popolazione più giovane, per questo motivo Avis invia ai potenziali donatori 2.000 lettere – invito all’anno, migliaia di SMS ai già donatori, effettua centinaia di telefonate per prenotare le donazioni. Organizza inoltre concorsi per le scuole, gite, serate a tema, partecipa a sagre ed a eventi: il tutto per attrarre sempre nuovi donatori.
Due particolarità caratterizzano l’Associazione:
Ricaduta positiva sul tessuto sociale: chi è donatore, quindi generoso verso gli altri, è anche un ottimo cittadino;
L’Associazione tende a superare se stessa, nel senso che se tutte le persone in buona salute donassero una volta nella loro vita, il problema della carenza di sangue sarebbe risolto definitivamente e l’Avis avrebbe terminato il suo compito.




Torna ai contenuti